Tempistica restituzione provvigione per mancata conclusione affare

Salve, circa 8 mesi fa ho comprato su carta una casa. Ho firmato solo una proposta in agenzia che è stata accettata dal portavoce del propietario del terreno che mi hanno “spacciato” essere la ditta costruttrice (questo ovviamente è stato un mio errore). Dopo circa otto mesi che aspetto il permesso di costruzione e che la ditta vada a rogito con il propietario del terreno , vengo informata dall’agenzia che la casa non verrà più costruita.
Unico problema , oltre al tempo perso, è che l’agenzia si era già presa tutti i soldi ed ora non me li vuole restituire prima di un mese e mezzo.
E’ normale aspettare così tanto tempo quando loro hanno voluto la loro parte subito e hanno incassato il tutto prima di andare a compromesso dal notaio, prima del permesso di costruzione e prima del rogito del terreno? Vorrei andare x avvocati, ma credo che la spesa possa diventare maggiore della perdita attuale.
Spero possiate darmi una risposta.
Cordialmente
una giovane donna.

3 Commenti

  1. Salve, sinceramente non sono a conoscenza di specifiche normative sulle tempistiche per la restituzione della provvigione pagata (a meno che non siano esplicitamente indicate nel contratto stipulato), e comunque è già una buona notizia che intendono restituirla, anche se a mio avviso non avrebbe dovuto nemmeno essere corrisposta visto che non mi sembra che l’affare si sia concluso; il diritto del mediatore ad esigere la parcella c’è solo ad avvenuta conclusione dell’affare.
    Certo un mese e mezzo mi sembra una tempistica un pochino troppo elevata, ma sarebbe in merito necessario sapere il motivo di questa richiesta da parte dell’agenzia; potrebbe anche darsi che navighino in cattive acque e quindi non abbiano molta liquidità a disposizione.
    Comunque non le resta che chiedere spiegazioni sul perchè di questa lunga attesa, se l’agenzia dovesse tergiversare sull’argomento gli faccia scrivere una lettera dal suo avvocato dove richiede la restituzione di quanto versato, non le costerà moltissimo, spreo di essere stato d’aiuto, cordiali saluti.

  2. Salve, La ringrazio per la celerità nella risposta.
    Ho ancora qualche dubbio a riguardo in quanto l’agenzia il lavoro di mediazione l’ha svolto.
    Mi ha fatto firmare una proposta che è stata accettata dal portavoce del propietario del terreno.
    E’ vero che questo portavoce mi è stato spacciato come ‘costruttore’, ma è stata mia ingenuità non controllare. Come lo è stato non verificare immediatamente il permesso di costruzione e di chi fosse la propietà. Credo che l’agenzia mi abbia venduto ‘aria fritta’. Però allo stesso modo ha fatto da mediatore (anche se di una cosa inesistente).
    Un’ agenzia può vendere case inesistenti senza permesso di costruzione?
    La mia paura è che non mi restituisca il pagamento e che tra un mese e mezzo fallisca l’agenzia e i miei soldi scompariranno insieme a quest’ultima!
    Cordiali saluti.

    • Salve, è possibile svolgere attività di mediazione per immobili che ancora devono essere costruiti e per i quali non si sia nemmeno ottenuto il permesso di costruire, a patto che chi promette di acquistare sia a conoscenza di tutti questi aspetti e che gli stessi vengano esplicitamente indicati nei contratti. Il mio parere rimane lo stesso, essendo solo un portavoce del costruttore, non vedo come possa lui accetare (e chiaro in forma scritta e non a voce le parole se le porta via il vento) un’eventuale proposta da lei formulata non avendo nessun diritto in questo senso; quindi in nel caso anche se la proposta è stata accetata secondo me non si può parlare di affare concluso e tantomeno di provvigione da pagare. Poi non mi soffermerei tanto su questo però, quanto invece sullo scoprire quali motivazioni l’agenzia adduce per la restituzione della provvigione in un tempo comunque lungo; tutte le mie risposte vanno prese con le dovute precauzioni essendo frutto di mie congetture visto che non posso conoscere la situazione reale. Il consiglio resta lo stesso, vada a parlare con il mediatore, e valuti la situazione; se dovesse sentire, come si suol dire, odore di bruciato, si rechi da un’avvocato, molti di loro oggi non chiedono nulla in anticipo e guadagnano in percentuale a quanto ottenuto, se ottenuto. La saluto ancora e resto a disposizione.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


2 × due =