Documenti per il mutuo

Tutti i documenti necessari per ottenere il mutuoAbbiamo visto i diversi tipi di mutuo, le voci che incidono maggiormente sul suo costo, ora è il momento di sapere quali documenti sono necessari per ottenere la delibera dello stesso. Prima di elencare tutto ciò di cui si necessita per istruire il finanziamento, ricordiamo quale è la differenza tra delibera e predilebera reddituale o parere di fattibilità.

Nel primo caso sono necessarie tutte le pezze d’appoggio cartacee se vogliamo che la banca ci presti la somma di cui abbiamo bisogno, e le vedremo di seguito, mentre nel secondo caso, non sono necessari documenti ma bastano le dichiarazioni del potenziale cliente riguardanti il reddito, i dati anagrafici, il valore dell’immobile e la propria situazione creditizia in termini di altri finanziamenti aperti.

Ovviamente in questa seconda ipotesi la risposta della banca deve considerarsi puramente indicativa, in quanto, se per esempio una delle dichiarazioni del cliente fosse inesatta oppure l’immobile che s’intende acquistare abbia dei problemi, per esempio urbanistici, è probabile che anche in presenza di una predelibera positiva il mutuo non venga concesso.

Per avere la certezza matematica che l’istituto finanzierà la nostra operazione l’unica strada percorribile è quella d’incaricarlo formalmente di, come si dice in gergo tecnico, “caricare” la pratica, e per fare ciò sono necessari i documenti seguenti:

  • documenti d’identità
  • codice fiscale
  • certificato di nascita
  • stato civile o estratto di matrimonio se coniugati
  • sentenza tribunale (solo per divorziati o legalmente separati)
  • dichiarazione del datore di lavoro di anzianità servizio (solo per lavoratori dipendenti)
  • ultima busta paga e copia del CUD o del 730 (solo per lavoratori dipendenti)
  • modello Unico (eutonomi e professionisti)
  • estratto camera di commercio (autonomi e professionisti)
  • iscrizione all’albo di appartenenze (solo se professionisti)
  • copia della proposta d’acquisto o preliminare
  • atto di provenienza dell’immobile
  • planimetrie catastali dell’immobile e relative pertinenze
  • certficato di agibilità, ove presente
  • concessione edilizia, ove presente

Questi in generale sono tutti i documenti necessari per la richiesta di un mutuo d’acquisto; a discrezione della banca ne possono necessitare altri sopratutto se si tratta di prassi particolari (esempio immobile proveniente da successione o donazione), oppure se si tratta di mutui per la ristrutturazione, surroga, liquidità, o altra finalità.

Conseganta tale documentazione la banca provvederà a svolgere i suoi controlli, anche aspettando la perizia dell’immobile e la dichiarazione notarile preliminare; in bocca al lupo a tutti.

Vai a Cosa è il mutuo

Se hai una domanda sull’argomento trattato in questa pagina postala direttamente da QUI, ti risponderemo al più presto!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


18 − due =