Acquisto casa in costruzione

Acquistare casa in costruzione, normativa, vantaggi e svantaggi.Acquistare una casa in costruzione, può rivelarsi un’operazione molto conveniente sopratutto se si stipula il contratto d’acquisto nella fase iniziale del cantiere, oppure quando ancora lo stesso non è nemmeno inziato.

Ciò nonostante tale tipo di acquisto può essere un’arma a doppio taglio e presentare notevoli rischi sopratutto nel caso in cui la società costruttrice incorra in quella che possiamo definire una situazione di crisi.

Recentemente però il legislatore ha pensato bene di legiferare in materia per tutalare maggiormente l’acquirente nel caso in cui si presenti la condizione di cui sopra.

Con il decreto legislativo 122/2005 vengono introdotte diverse novità che garantiscono le somme versate dal promissario acquirente anche nel caso di crisi del costruttore o addirittura del suo fallimento.

Prima di questa nuova normativa sono stati molti i casi in cui gli acquirenti non hanno più visto tornare indietro le somme versate.

Questo succedeva perchè una volta fallito il costruttore i ricavi della successiva esecuzione immobiliare andavano ad estinguere prima di tutto i creditori in possesso di garanzie reali sull’edificio (come per esempio un’eventuale banca che avesse finanziato l’operazione del costruttore).

Mentre il povero acquirente non disponendo delle garanzie su dette difficilmente poteva ottenere la restituzione di quanto corrisposto, e nel caso in cui avesse deciso di perfezionare comunque l’acquisto, avrebbe dovuto probabilmente pagare un’ulteriore somma rispetto a quella inizialmente pattuita con il costruttore fallito.

Vai a la Fidejussione per l’acquisto.

Se hai una domanda sull’argomento trattato in questa pagina postala direttamente da QUI, ti risponderemo al più presto!

2 Commenti

  1. Buongiorno vorrei porre una domanda.Ho acquistato una casa a rustico in un complesso di 6 bifamiliari,una di queste e’ stata ceduta a uno dei soci della societa’ costruttrice come buona uscita.Al rogito non compare nessuna pendenza verso la casa da me acquistata.La societa’ ora mi chiede una somma di denaro x quanto riguarda le spese da loro sostenute x allacciare i vari servizi acqua luce gas.Cosa devo fare in questo caso?grazie

    • Salve Davide, è chiaro che le somme sostenute dal costruttore per predisporre gli allacci delle utenze andranno corrisposte come indicato nel contratto sempre se è stato indicato, se invece si tratta dei costi spostenuti sempre dal costruttore per accendere i contratti e poi volturarli a suo nome, mi sembra giusto che vengano pagate dette somme da chi poi utilizzerà l’immobile. Certo è sempre necessario leggere i contartti stipulati per dare risposte più precise,
      cordiali saluti.

I commenti sono bloccati.