Milleproroghe: tolto il blocco ruspe e il condono, manifestazione a Napoli

Dopo che nei giorni scorsi c’è stata in Senato la discussione sull’emendamento per la riapertura dei termini del condono, poi non passato, ed il blocco delle demolizioni in Campania che sembrava essere stato inserito ma che alla fine è stato anch’esso stralciato dal testo, domenica 27 febbraio a Napoli presso il cinema Alambra si svolgerà una manifestazione organizzata dai Comitati Uniti Napoli Sud,

organizzata per dibattere su quelle che potevano essere le prospettive in funzione del blocco ruspe, ma che ora potrebbe, alla luce dei nuovi eventi, avere più il sapore di una protesta relativa all’eliminazione del blocco stesso.

Ricordiamo che con l’inserimento di quest’emendamento si voleva dare una soluzione (anche se temporanea) al problema abitativo in Campania, bloccando fino al 31 dicembre 2011 le demolizioni solo per coloro che hanno adibito tali edifici ad abitazione principale e che non siano in possesso di altro alloggio.

Parteciperanno all’incontro dal titolo “Case abusive, stop agli abbattimenti fino al 31-12-2011: dal fermo delle ruspe al condono edilizio“, il Presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli, il Senatore Carlo Sarro promotore dell’emendamento, l’Assessore all’Urbanistica della regione Campania Marcello Tagliatela, Domenico Elefante Presidente dei Comitati Uniti di Napoli Sud organizzatore della manifestazione, ed altre personalità.

5 Commenti

  1. Un condono solo per Napoli è sicuramente incostituzionale ed ingiusto. Una norma ben studiata per tutta Italia con pesi e contrappesi sarebbe auspicabile. Specialmente per affrontare una situazione di illegalità sommersa di proporzioni enormi. Ma i nostri politici seguitano a fare gli struzzi di fronte a questa problematica.
    Mario

  2. Cava de´Tirreni – Manifestazione Diritto alla Casa del 27 febbraio è stata sospesaPres, Geom. Luigi Di Domenico – Comitato Casa SicuraAVVISO COORDINAMENTO COMITATI UNITI NAPOLI SUD-CAVA DE’TIRRENI

    LA MANIFESTAZIONE DI DOMENICA 27 FEBBRAIO E’ STATA RINVIATA A NUOVA DATA PER L’IMPOSSIBILITA’ DI PARTECIPAZIONE DI TUTTI I COMPONENTI POLITICI INVITATI PER IMPROROGABILI IMPEGNI ISTITUZIONALI AL GOVERNO.

  3. ci avete rotto, condono si condono no, ma andate tutti affanxxxx comunque io sono per il condono solo sulla prima casa.

  4. Tutta colpa del sig. Bassolino e compagni quando con la Legge Regionale 16, parte della quale dichiarata incostituzionale dalla cassazione, escluse tutte le aree vincolate. Il riparo a tanto male provocato sarebbe solo la riapertura dei termini ed in deroga al codice urbani. Vergognatevi inetti.

  5. dove sono tutti i nostri milioni di euro che abbiamo sborsati.il famoso tesoretto che quei di sinistra trovarono e che non è stato più visto?10 miliardi si disse allora . solo nella mia famiglia abbiamo i bollettini pagati pe quasi un milione di euro.per che cosa. per dare un tetto ai nostri figli.napoli e provincia non ha possibilita di piani regolatori dal lontano 1977 non possiamo accedere a nessuna licenza a costruire.questa e’ la ragione dellabusivismo.pare che i nostri politici non siano all’altezza della situazione e non riescono neppure a dare una spiegazione logica a tutto quel che accade al sud .fermo letale. fame. delinquenza.licenze no piano casa no tutto sta finendo nel tragico datevi da fare.aspetto di fare un industria per far lavorare i giovani di zona nel mio settore”prodotti della penisola sorrentina .sono 10 anni ho il terreno e la licenza? che bravo napolitano che grande napoletano che non difende napoli anzi ha fatto anche lui la sua parte di “sinistra” tanto qui a che serve lavorare c’e’ la camorra……

I commenti sono bloccati.