Buongiorno,
il 9/01/2013 ho fatto una proposta d’acquisto per un appartamento con scadenza di accettazione del 18/01/2013. L’accettazione è stata firmata il 17/01 e inviata per raccomandata il 18/01/ ma con un’integrazione.
Stando fuori sede ho ritirato la raccomandata il 22/01. Ho immediatamente fatto scrivere dal mio avvocato che non accettavo l’integrazione alla Proposta di Acquisto e che quindi non avrei pagato il corrispettivo all’agenzia e che avrei dovuto riavere la caparra.

Senza la mia firma a calce dell’integrazione decade automaticamente il contratto? L’agenzia mi ha fatto rispondere dal loro avvocato che devo comunque pagare il corrispettivo a loro e che avrei perso la caparra. Ho ragione o torto? Come mi devo regolare? Nel frattempo il mio avvocato ha risposto che per noi il contratto di compravendita è decaduto e che devono restituire la caparra e all’agenzia non sarà corrisposto nulla.In attesa di un cortese riscontro
ringrazio e invio cordiali saluti.