Secondo le più recenti statistiche dell’ABI il tasso medio dei finanziamenti per acquistare casa è sceso ad un nuovo minimo, il 2,24% e risulta in crescita anche il numero delle erogazioni. Più stagnante invece il credito alle imprese.

Mutui: da maggio 2016 la ripresa

Il mercato immobiliare risente positivamente del nuovo impulso creditizio, non ancora sul piano dei prezzi ma sicuramente sul numero delle compravendite concluse con successo, grazie alla maggiore semplicità nella concessione dei finanziamenti in banca. Secondo quanto dichiarato dall’ABI, grazie alle azioni congiunte di BCE e mercati, il tasso medio sui nuovi mutui si è attestato a maggio al 2.24% contro il 2.29% di aprile 2016 e il 5.72% del dicembre 2007, segnano un nuovo minimo storico. I due terzi delle erogazioni sono a tasso fisso e il valore degli importi a prestito sono anche essi in ascesa dell’ 1.4% rispetto a 12 mesi prima. Più erogazioni e più credito alle famiglie determinano quindi un importante segnale di ripresa nel mercato dei mutui e di conseguenza su quello immobiliare.

Mutui a giugno 2016: dove convengono di più

Giugno 2016 è un mese particolarmente interessante per chi vuole comprare casa e sta valutando la convenienza delle tante proposte di mutuo esistenti sul mercato. Abbiamo selezionato le proposte migliori degli ultimi 30 giorni e attualmente le offerte di Unicredit e Intesa San Paolo sono decisamente degne di nota, soprattutto per la clientela più giovane e un nuovo prodotto alternativo dedicato ai professionisti. Vediamoli nel dettaglio.

Mutui per gli under 35: Intesa San Paolo e il “Mutuo giovani”

Intesa San Paolo ha recentemente introdotto un nuovo prodotto dedicato agli under 35 (dai 18 anni fino ai 35 non compiuti), chiamato “Mutuo giovani“. Si tratta di un mutuo destinato all’acquisto della prima casa particolarmente flessibile, della durata massima di 40 anni con possibilità di finanziare fino al 100% del valore di perizia con un ammortamento alleggerito. La caratteristica che lo contraddistingue infatti è che i soli interessi vengono versati in un pre-ammortamento di una durata variabile da 1 a 10 anni e le rate possono essere sospese fino a 6 mesi consecutivi.

Il TAN in particolare è in promozione fino a fine settembre 2016 e parte da 1.40% per 10 anni con importo al 50% del valore dell’immobile, fino al 2.10% per il 100% del valore di un mutuo con rate di 40 anni.

Mutui per gli under 40, la proposta di Unicredit

In questo caso anche Unicredit propone una offerta dedicata ad un target di clientela anagraficamente determinata, fino a 40 anni. Esistono sostanzialmente tre categorie di proposte:

  • mutuo con tasso certo e predefinito – per la prima o la seconda casa, prodotto dedicato ad acquisto, surroga e ristrutturazione con accolla di quota mutuo costruttore
  • mutuo con tasso variabile o fisso – completamente personalizzabile nel piano di ammortamento
  • mutuo a tasso variabile – flessibile e pensato per mettersi al riparo da eventuali cambiamenti repentini dei tassi di mercato

Da evidenziare infine l’offerta di Leasing Immobiliare che Unicredit ha lanciato alla fine di aprile 2016, in alternativa alle tradizionali forme di mutuo: questo leasing è pensato per gli immobili ad uso professionale, commerciale, turistico, sanitario, industriale e include

  • piano finanziario di rimborso personalizzabile
  • importi pari al 100% del valore dell’immobile
  • consulenze di tipo finanziario, tecnico, legale e fiscale
bilancia_300p250_MOL