Secondo i dati dell’ultimo Osservatorio di MutuiOnline, ad ottobre i mutui a tasso variabile presentavano tassi tra il 3,03% (per l’ammortamento decennale) e 2,98% (per le altre durate). Ad oggi le offerte più convenienti appartengono a Deutsche Bank e presentano un tasso iniziale pari a 2,82%.
Ad esempio, la rata mensile di un mutuo di 30 anni per un importo di 120.000 euro, scende da 505 a 494 euro (per un risparmio annuale di 132 euro).
Per quanto riguarda invece i mutui a tasso fisso non ci sono particolari variazioni negli ultimi 30 giorni: l’offerta migliore appartiene a Cariparma con un tasso che da 5,23% è sceso a 5,12%.
Il recente taglio dei tassi operato dalla Banca Centrale Europea ha inciso sui mutui indicizzati direttamente sul tasso Bce (l’Euribor infatti è già basso da diverso tempo e viene calcolato sulle operazioni di finanziamento tra le banche).
I vantaggi del tasso fisso riguarderanno i mutui di nuova erogazione, mentre per quelli già in corso la rata rimane ovviamente quella contrattata.

Ecco qualche esempio dei migliori mutui a tasso fisso, secondo i dati di MutuiOnline:
– mutuo 10 anni, rata di 1.251 euro, tasso 5,12% con Cariparma
– mutuo 20 anni, rata di 775 euro, tasso 5,10% con Gruppo Banca Popolare
– mutuo 30 anni, rata di 659 euro, tasso 5,20% con WeBank

Per i mutui a tasso variabile:
– mutuo 10 anni, rata di 1.149 euro, tasso 2,82% con Deutsche Bank
– mutuo 20 anni, rata di 655 euro, tasso 2,82% con Deutsche Bank
– mutuo 30 anni, rata di 494 euro, tasso 2,82% con Deutsche Bank

bilancia_300p250_MOL