Questa mattina il neo presidente del Consiglio Enrico LEtta è giunto a Bruxelles alle 7:30 accolto da Josè Manuel Barroso con il quale durante la prevista colazione di lavoro ha parlato di crescita crisi economica e sociale e problemi di debito pubblico italiano.
I temi sono sempre gli stessi trattati dai politici dall’inizio della crisi ad oggi, dunque disoccupazione giovanile, impegno a mantenere gli impegni presi in sede europea pur guardando alla crescita del paese Italia.
Dal canto suo Barroso ha commentato il colloquio con il nostro premier dicendo: “Apprezziamo l’impegno di Letta per avere un bilancio in ordine. Ridurre il debito per l’Italia è una necessità ma sono fiducioso del fatto che l’Italia uscirà dalla procedura per il deficit eccessivo. Contiamo di avere delle rassicurazioni entro giugno dal governo italiano”.
Letta rientra in Italia più fiducioso su un’Europa che funga da strumento per dare risposte positive contro la crisi e sopratutto contro la disoccupazione giovanile, ma è necessario anche l’impegno dei governi locali.