Da Legambiente in collaborazione con la regione Umbria e comune di Narni è stato avviato un progetto per sensibilizzare la popolazione al fine di bonificare il territorio dalla presenza nociva dell’amianto; si tratta di un disciplinare tecnico che semplifica le procedure burocratiche inerenti il trattamento di questi materiali durante la fase di smaltimento.
Con questa iniziativa si vuole diffondere una adeguato metodo per la gestione dei piccoli materiali contenenti amianto evitando così che gli stessi, come molto spesso accade, vengano abbandonati in fossi o per la strada.
Non sarà quindi più necessario, per piccoli quantitativi, avviare costose e lunghe procedure per lo smaltimento, anzi il cittadino potrà anche in alcuni casi raccogliere lui stesso il materiale e consegnarlo alle aziende specializzate.
Per il momento l’iniziativa viene avviata solo nel comune di Narni, che sta già dando vita ad una gara per selezionare l’azienda che si occuperà dello smaltimento, ma la speranza è che venga estesa a tutta la regione e perchè no a tutta Italia.