Oggi a fine seduta il Ftse Mib chiude in positivo a +1,26% trainata dal dossier Telecom, meno tensioni sul debito dei paesi periferici inclusa l’Italia che infatti vede lo spread tra Btp Bund chiudere a 309 punti in ribasso rispetto agli ultimi giorni che lo avevano visto arrivare fino a 350 evidentemente a causa delle tensioni poltiche che ancora non vedono un governo per il bel paese.
Tra le migliori del listino Azimut, Mediaset e Mediobanca quest’ultima sulla scia di una possibile integrazione tra Telecom e Tre Italia; guadgna anche Fiat nonostante Marchionne si sia detto pessimista sull’andamento del comparto auto in Europa, ma non sull’andamento del Lingotto.