Secondo dati emessi oggi dalla Confcommercio e dal Censis ben 4 famiglie su 10 hanno paura di non riuscire ad onorare la rata del mutuo nell’arco di tutto l’anno, e questo dato continua insieme a molti altri più o meno recenti, a dare una chiara fotografia di quella che è la fiducia nel futuro delle nostre famiglie, ormai ai minimi storici; se questo sentiment sui mutui si dovesse nel 2013 tramutare anche solo in parte in effettive sofferenze la situazione potrebbe veramente precipitare in fretta visto che ad oggi non vi sono nemmeno attivi paracaduti come quello della moratoria mutui ormai scaduta, o quello del fondo di solidarietà Consap ancora in stand by.
Non è comunque solo del mutuo che si preoccupano le famiglie italiane, infatti le preoccupazioni riguardano anche il pagamento delle tasse (30%), la riduzione dello stipendio (12,6%) e la perdita del lavoro (11,6%).
Il rapporto continua sulla situazione del credito alle imprese che, anche nel primo trimestre del 2013 ha visto un rallentamento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, siamo infatti passati dal 34,2% al 29,6%; queste percentuali rappresentano il numero d’imprese che sono riuscite nei primi tre mesi del 2013 ad ottenere del credito dalle banche; inoltre sono in drammatico aumento i fallimenti, 3637 sono nel trimestre in questione con un’aumento su base annua del 13%, e del 65% se in riferimento al 2009.

bilancia_300p250_MOL