Il settore dell’edilizia è uno di quelli che maggiormente stanno soffrendo la crisi e che, come ricorda il presidente di Ance, Buzzetti, dal 288 ad oggi ha perso quasi 400 mila posti di lavoro, ma c’è chi parla di oltre 500 mila.
Secondo la notizia riportata nel video sopra, a cura di fainotizia.it, le principali cause del decclino dell’edilizia vanno ricercate sia nella stretta creditizia che nel mancato pagamento dei debiti che le Pa devono alle piccole e medie imprese, argomento sul quale proprio in questi giorni si sta mettendo mano.
I dati non lasciano spazio a dubbi su come questo comparto, da sempre considerato un volano per l’economia italiana e che ne rappresenta il 11% del pil, sia attualmente sul lastrico; le opere pubbliche sono diminuite del 39%, i nuovi cantieri del 47% e la stertta creditiza di cui sopra certamente non aiuta.

bilancia_300p250_MOL