Una piccola nota positiva nel contesto recessivo in cui siamo, secondo l’Istat la disoccupazione è scesa su scala nazionale all’11,6% a febbraio dall11,7% di gennaio scorso periodo che aveva segmnao il dato peggiore degli ultimi anni; tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni siamo a quota 37,8%.
se questo può sembrare un’elemento positivo, su base annua i dati parlano ancora chiaro in merito al buoi periodo che vibe il bel paese, infatti nel mese di febbraio 2013 rispetto allo stesso mese del 2012 il saldo degli occupati è ancora negativo, siamo a -1,5%.
Nello specifico possiamo notare ancora come nel mese di gennaio 2013 gli occupati erano poco meno di 22 milioni e 700 mila, mentre nel febbraio 2013 siamo passati a quota 22 milioni e 739 mila con un’incremento di 48 mila unità a fronte di una percentuale dello 0,2% in più; la diminuzione della disoccupazione è stata più accentuata sul fronte delle donne che ha fatto registare un calo dell’1,4%, mentre per gli uomini è stato solo dello 0,4%.
Leggi il rapporto Istat completo.