Nell’ambito delle audizioni svolte sul discorso del decreto recentemente varato dal governo per restituire i soldi che le amministrazioni devono alle piccole e medie imprese, l’Ance ha presentato un’ossrvazione al quanto utile ed intelligente in tema di Durc, Documento Unico di Regolarità Contributiva.
Il concetto è che se un’impresa è in possesso delle relative certificazioni in termini di versamenti sui contributi previdenziali ed assistenziali senza averli ancora versati, potrebbe andare in compensazione con i crediti a cui ha diritto ottenendo direttamente il Durc.
L’attuale testo del decreto dovrebbe quindi essere integrato prima della sua conversione in legge in modo tale da permettere che quando l’impresa può certificare l’eventuale compensazione dei debiti con i crediti, il Durc venga rilasciato automaticamente.