Inizio di settimana positivo per Piazza Affari che evidentemente accoglie con felicità la nascita del governo di larghe intese con a capo Enrico Letta che dopo due mesi di stallo politico sembra, per il momento, aver dato un sospiro di sllievo al paese; intanto Moody’s ha conferato il rating se pur con outlook negativo e rimane in attesa di vedere se questo governo avrà le capacità per portare avanti le riforme contro la crisi economica.
Anche il nostro differenziale spread gode dei benifici derivanti dal nuovo governo, è chiude la seduta odierna a quota 271 punti base; in questo contesto Piazza Affari chiude con un guadagno del 2,20%  il Ftse Mib.
Sul paniere bene Mediaset che guadagna il 4% ed anche sul fronte bancario si registrano performance positive, male solo Bpm che cede il 3%.
Per questa settimana c’è attesa per il direttorio della Banca Centrale Europea previsto come di consueto il primo giovedì del mese, cioè il 2 maggio; atteso un taglio del costo del denaro dagli esperti.