Giornata che iniziata molto positiva per Piazza affari chiude invece in territorio negativo, se pur di pochissimo, dopo l’apertura di Wall Street infatti la maggior parte dei listini europei ritracciano sui loro guadagni ed anche Milano in conclusione chiude ad un -0,05% non lontana da Madrid che cede anch’essa lo 0,26%.
Sul fronte bancario bene Banco Popolare ma anche le altre, tranne Mps che cede il 3,5%, grazie al nostro spread che scende di parecchi punti chiudendo la seduta a quota 311 con rendimenti decennali sul secondario del 4,39%; crolla invece Pirelli dopo che il consiglio di amministrazione ha deciso di procrastinare la presentazione del piano industriale per il periodo 2013 2017, mentre vola Rcs Mediagroup (+6,45%) dopo che è stata paventata l’ipotesi di un ok all’aumento di capitale da parte degli istituti creditori (400 milioni di euro).
Sul fronte del collocamento del debito pubblico, in questa settimana è prevista per mercoledì un’asta Bot a 3 e 12 mesi per un totale importo di 11 miliardi.