Tutti i rappresentanti dei maggiori sindacati italiani, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, si sono riuniti insieme con il leader del pd Bersani, nella sala del Cavaliere presso la Camera dei deputati, e dall’incontro è emerso quelli che sono i punti di vista dei realtivi capi delle forze sociali.
Per Susanna Camusso è necessario disinnescare quella miccia che è rappresentata da Imu, Tares e Iva, tutti aspetti questi che pesano troppo sulle tasche delle famiglie; nello specifico e riguardo alla tassazione sugli immobili prima casa, il leader della Cgil dice: “Abbiamo chiesto di togliere il pagamento dell’Imu sulla prima casa fino a mille euro”.
Raffaele Bonanni si dice molto contrario al ritorno alle elezioni, da qui la necessità di formare un governo a tutti i costi, le forze politiche devono trovare unìaccordo, è incomprensibile questo ostinarsi a non fare alleanze; tornare al voto comporterebbe, continua Bonanni, “un pregiudizio della stabilità democratica e l’estendersi del populismo che porta solo ad atteggiamenti autoritari”, evidentemente in riferimento al Movimento di Beppe Grillo.
Infine Angeletti, segretario generale di Uil, torna sul discorso delle tasse sul lavoro, argomento non poco importante anzi fondamentale (ndr), dicendo che è necessario un piano di riduzione che caratterizzi la politica del nuovo governo, “l’emergenza economica è la priorità assoluta”.