Giornata positiva sulla borsa di Milano che chiude in rialzo sulla scia dei dati USA sulla disoccupazione mai così bassa negli ultimi quattro anni passata dal 7,9% di gennaio al 7,7% di febbraio 2013; l’indice FTSE Mib termina in crescita dell’1,5% a 16186 punti, l’All Share del’1,37%.
Tokyo in mattinata torna sui livelli precrisi Lehman con l’indice Nikkei a quota 12284 punti.
Tra i migliori titoli quello di Fiat che guadagna il 5,48% a 4,424 euro dopo che oggi è stato trovato l’accordo con i sindacati sulle retribuzioni dei dipendenti (leggi tutto); anche Finmeccanica chiude in positivo +5,12% a 3,902 euro dopo che i controlli sulle società controllate passano nelle mani della Holding.
Inifne anche le banche vanno bene migliori su piazza Mediobanca che ha guadagnato il 3,68% a 4,672 euro e Unicredit il 2,97% a 3,958 euro.
Lo spread chiude la giornata a 306 punti con rendimenti decennali al 4,59%.