Ieri presso il Palazzo di Giustizia di Milano si è svolta una manifestazione nell’ambito delle vicende giudiziarie che vedono Berlusconi imputato, un’evento senza precedenti che il presidente Napolitano vive con rammarico dicendo che è necessario che ci sia un clima più disteso senza tensioni tra politica e potere giudiziario, esiste la necessità di “fare appello a un comune e generale senso di responsabilità perché non appaia messa in questione né la libertà di espressione di ogni dissenso né l’autonomia e l’indipendenza della magistratura”.
Intanto lo stesso Presidente dopo aver stamane ascoltato i vertici del Pdl e ricordando che non ci sono state richieste d’intervento improprie che non sono pertinenti ai poteri dello stesso che non può interferire in nessun modo sul potere giudiziario; il suo auspicio è di “un immediato cambiamento del clima venutosi a creare”.
Napolitano convoca per stasera alle 18 il Csm, mentre interviene anche il leader del Movimento 5 Stelle invitando Berlusconi a fare come Craxi; infine il Pdl dichiara che “è in corso un tentativo di eliminazione per via giudiziaria del leader del centrodestra italiano che milioni di elettori hanno nuovamente scelto con un consenso che ha prodotto un sostanziale pareggio alle ultime elezioni”.