Di oggi la notizia che la Banca di Vieterbo Credito Cooperativo ha stanziato un plafond di 10 milioni di euro da destinare ai mutui per l’acquisto della prima casa ad un tasso agevolato.
Si tratta di un’iniziativa in un contesto generale di crisi che vede la stretta creditizia in atto soffocare il settore immobiliare all’impasse e di conseguenza quello edilizo ormai ai limiti dell’invenduto.
Aiutando i giovani ad acquistare la loro prima casa, si da ossigeno anche al mercato dell’edilizia, che in Italia ha perso negli ultimi cinque anni 550 mila posti di lavoro, portando così ad una spirale virtuosa che può senza dubbio aiutare una ripresa più consolidata dalla crisi.
I mutui in questione potranno essere richiesti sia per l’acquisto che per la costruzione della prima casa, il tasso potrà essere variabile o fisso e la durata non superiore ai 25 anni. Un’altro aspetto importante riguarderà i Loabn to value che saranno a partire dal 70% e valutati di volta in volta; ottimo questo aspetto in un momento che vede la massima percentuale media finanziabile dalle banche pari al 57,8% (leggi tutto).

bilancia_300p250_MOL