Il mese di febbraio 2013 si conferma anche per il settore delle auto un mese da dimenticare, come del resto anche per l’intera econoimia in alcuni paesi europei ma sopratutto in Italia; su base europea la diminuzione delle immatricolazioni è stata del 10,2% mentre nel nostro paese il dato è ancora peggiore e nello specifico il Gruppo Fiat ha fatto registrare una contrazione del 15,7%.
La statistica è su base annua e come ricorda l’Acea (associazione dei costruttori di auto presenti in Europa) si tratta del peggior dato di sempre; infatti a febbraio del 2013 le immatricolazioni nei 27 paesi sono state solamente 829 mila circa, mentre per Fiat Group Automobiles la diminuzione registrata è stata del 15,7% con 55 mila vetture immatricolate circa; Fiat va un po meglio è contiene la contrazione perdendo solo il 6,7%.
Certo i dati non sono incoraggianti visto che già negli anni passati si registravano cali delle vendite; tra gli altri marchi del Gruppo, Alfa Romeo è quello che segna la maggiore diminuzione in questo mese di febbraio, 41,8% con 4 mila unità circa, segue Lancia Chrysler -38,5% e Jeep con -16,3%.