Ci sono realtà italiane che stando ai dati della crisi non hanno forse nemmeno sentito parlare, ce ne sono in tutti gli ambiti, a partire da quello immobiliare e fino ad arrivare al settore auto, altro comparto fondamentale per l’economia italiana, che se in linea generale sta anch’esso soffrendo i problemi della recessione su particolari nicchie, si parla di vetture di lusso, va alla grande.
E’ il caso della casa automobilistica bolognese Lamborghini che ha concluso il 2012 con un’incremento di fatturato di ben il 46% ed un’aumento delle consegne in tutto il mondo del 30%.
Il modello più performante è la Gallardo che dal suo lancio ha venduto 13 mila esemplari e solo nel 2012 ne ha fatti segnare 1161, mentre il nuovo modello Aventador LP 700-4 segna 922 vendite nel 2012.
Su base geografica le vendite si sono così distribuite: Europa 29%, America 28% (25% negli Usa), Asia 35% (Cina 15%), mentre il medio oriente e l’Africa hanno rappresentato solo l’8%; in Europa l’aumento registrato è stato del 34%.
Anche per il 2013 è atteso un’anno soddisfacente con il modello Aventador LP 700-4 Roadster che ha già superato le attese sulle prenotazioni.