Diverse le soluzioni esistenti in quanto a contratti di mutuo, si va dal classico fisso o variabile a soluzioni più sofisticate come quello con cap rate o quello indicizzato con rata costante di cui oggi parleremo e nello specifico del prodotto di Cariparma.
Si tratta di un tipo di finanziamento che si aggancia all’euribor a tre mesi ma che non varia “mai” l’importo della rata, infatti al fluttuare del mercato di riferimento sarà la durata dell’ammortamento a contrarsi o allungarsi e non la mensilità da pagare, secondo parametri massimi stabiliti nel contratto.
Diciamo che questa soluzione può essere considerata come una via di mezzo tra il fisso ed il variabile, e lo è anche in termini di costi perchè comporta un Taeg più basso del classico mutuo fisso ma anche più elevato del variabile puro, del resto non si può avere tutto.
Volendo fare un’esempio se considerassimo oggi una richiesta di euro 140 mila su un totale valore di 220 mila la rata da corrsispondere sarebbe di 826,55 con taeg del 3,98% e spread applicato del 3,50%.
Come spese iniziali avremo 1000 euro d’istruttoria, il costo della perizia e dell’assicurazione meglio indicati nei fogli informativi ed una commissione d’incasso rata di 1,50 euro cadauna.
Per maggiori informazioni e per una richiesta di preventivo nonchè per la lettura approfondita e raccomandata delle note informative sul prodotto rimandiamo ai strumenti della Mutuionline.it che offre la gamma Cariparma.

bilancia_300p250_MOL