Secondo il porta voce del Movimento 5 Stelle per evitare il fallimento del paese è necessario risolvere il problema della liquidità alle piccole e medie imprese Grillo dice: “‘Il baratro dove stanno sprofondando le Pmi lo hanno creato i partiti, quelli che ora si stracciano le vesti. La ricostruzione delle PMI deve iniziare subito per evitare il fallimento del Paese. Un primo passo e’ l’abolizione dell’IRAP che ammonta a circa 20 miliardi l’anno di tasse sulle imprese, anche se in perdita”.
Secondo il leader l’ammontare dell’Irap corrisponderebbe alla differenza che esiste tra i costi della nostra politica paragonati con quelli degli altri paesi europei, quindi basterebbe tagliarli per ridare ossigeno alle imprese in difficoltà.
C’è molto da tagliare se vogliamo rientrare nella media dei costi europei, per esempio il quirinale ci costerà secondo le stime 349 milioni di euro nel 2013, mentre l’Eliseo ne costerà “solo” 112, se poi si tagliano le auto Blu, eliminano le provincie e i finanziamenti ai partiti potremmo risparmiare più di due miliardi annui.