Il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo da quello che si evince da un’intervista pubblicata sul quotidiano tedesco “Handelsblatt”, ha le idee chiare su come evolverà la storia del nostro paese nel contesto europeo, infatti dice che una volta che i paesi del nord Europa avranno riavuto indietro i loro investimenti fatti in Bot, ci lasceranno come una patata bollente.
Secondo Grillo siamo già praticamente fuori dall’Europa, e quando gli si chiede se pensa che l’Italia dovrebbe uscire dall’Eurozona lui risponde che la decisione non stetta solo a lui, si era già parlato di un referendum online attraverso il quale sarebbero i cittadini a decidere.
Poi continua attaccando il premier uscente Monti, definendolo solo un commissario delle banche che quando si è trattato di sistemare i conti invece di tagliare la macchina dello Stato e colpire i ceti più abbienti ha solo aumentato le tasse ai soliti noti.
Infine attacca anche gli altri leader politici da Bersani di cui dice “tra 15 giorni nessuno ne parlerà più” a Berlusconi dicendo “è fisicamente alla fine”.