Secondo l’Agenzia delle Entrate, nel caso di installazione su abitazione di pannelli fotovoltaici fino ad un potenza di 20 Kw si può parlare di ristrutturazione edilizia e pertanto si ha diritto alla detrazione del 50% sulle spese sostenute fino ad un massimo di 96 mila euro di spesa come prevede la normativa in deroga che sarà vigente fino alla fine di giugno 2013 salvo proroghe.
Chiarisce così l’Agenzia delle Entrate, dopo sollecitazione da parte di Anie Confindustria, precisando però che nel caso in cui si voglia fruire dello sconto sulla “ristrutturazione ” si deve rinunciare alle tariffe incentivanti del quinto conto energia, mentre sono cumulabili le agevolazioni con lo scambio sul posto ed il ritiro dedicato.
Infine ricordiamo che chi vorrà fruire della detrazione non dovrà produrre particolari documentazioni che attestino il risparmio energetico ottenuto in quanto l’installazione di sistemi fotovoltaici già di per se migliorano l’edifico sotto il punto di vista dell’efficienza.