Dall’inizio del mese di marzo 2013 hanno preso il via una serie di controlli effettuati a campione sulla regolarità degli attestati di certificazione energetica (ACE) rilasciati a Firenze e depositati presso gli uffici comunali.
Il campione, pari al 4% del totale certificazioni, sarà sorteggiato prendendo in considerazione il 50% di ACE relativi ad edifici classificate con classe energetica A, mentre l’atro 50% sarà sorteggiato tra edifici classificati con classi inferiori.
Tutto questo meccanismo per verificare che le certificazioni siano state rilasciate in coerenza con le metodologie di calcolo prescritte dalla legge regionale speficica (39/2005) ed in conformità ai dati indicati nei relativi progetti.
I controlli, che secondo l’assessore comunale all’ambiente Caterina Biti “hanno l’obiettivo di migliorare le relazioni tra la pubblica amministrazione, le imprese e i professionisti del settore” verranno effettuati attraverso l’ausilio del sistema informativo regionale sull’efficienza energetica dove sono depositati tutti gli attestati.