Una piccola “buona notizia” riguardante il settore mutui che secondo l’ultimo report di Bankitalia nel mese di gennaio ha mantenuto i tassi d’interesse medi al 3,92% e quindi stabili, mentre aumentano quelli sulle nuove erogazioni per il credito al consumo passando dal 9,08% di dicembre 2012 al 9,59% di gennaio.
In linea più generale e su base annua i tassi d’interesse dei prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,6% ed anche quelli alle società non finanziarie scendono del 2,8%, in entrambi i casi continua un trend ribassista che vedeva i rispettivi livelli nel mese di dicembre 2012 essere a -0,5% il primo e -2,2% il secondo.
Aumenta invece il tasso di crescita dei depositi sui dodici mesi nel settore privato, complici probabilmente gli elevati interessi che vengono corrisposti dai conti di questo tipo evidentemente coadiuvati dai problemi di liquidità delle banche che, nonostante si siano attenuati rispetto al periodo di massimo acuirsi della crisi, non si sono ancora normalizzati.
Infine sotto il profilo delle sofferenze si registra un’aumento sul tasso di crescita dello 0,9%, passa infatti dal 16,6% di dicembre al 17,5%.

bilancia_300p250_MOL