Di poche ore fa la notizia di un terzo test atomico effettuato in Corea del Nord questa volta facendo esplodere un’ordigno nucleare ad un chilometro di profondità; il test, perfettamente riuscito come a fatto sapere l’Agenzia Kcna, ha generato un terremoto di 4,9 gradi della scala Richter.

Subito tale sisma è stato interpretato dall’Autorità per la proibizione dei test nucleari, situata a Vienna, come un’asplosione sotterranea, visto il diverso modo di diffussione dell’onda d’urto rispetto ad un terremoto.

L’esplosione, di cui Cina e USA erano stati preventivamente messi al corrente, ha avuto luogo alle ore 11:57 ora locale, circa le 4 di mattina in Italia, ed ha comportato la detonazione di una bomba, a detta di chi l’ha fatta esplodere, di potenza minore rispetto a quella utilizzata a Nagasaki durante la seconda guerra mondiale.

Continuano insomma questi inutili, pericolosi e dannosi test nucleari in Corea del Nord, questo è il terzo, per quanto ne sappiamo, dal 2006 ad oggi; oggi, le 20 ora italiana, si riunirà il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere dell’accaduto.