S’impenna il famigerato differenziale Btp Bund, ultima rilevazione del Sole24 alle 17:29 285 punti base, perde la Borsa di Milano circa il 4%, -4,27% All Share e -4,50% Ftse Mib; crollano anche i titoli bancari e vanno male anche le principali borse europee, Madrid -3,77%, Parigi -3,01%, Francoforte -2,49% e Londra -1,59%.

Ci dobbiamo preoccupare, direbbe qualcuno? Sicuramente c’è qualcosa che bolle in pentola se si è registrata quest’ondata negativa sui listini e l’impennata dello spread che sembrava ormai andare verso una normalizzazione.

Sicuramente il recente caso Mps ha avuto e avrà il suo peso sopratutto in considerazione del fatto che essendo le indagini iniziate da pochissimo chissà quanti altri altarini potrebbero uscirne fuori, ma c’è chi pensa che anche il Cavliere abbia avuto il suo peso esercitato attraverso una campagna elettorale fatta di promesse di defiscalizzazione che potrebbero mettere a dura prova il bilancio del paese; intanto gli operatori internazionali vendono i titoli italiani in previsione di un’eventuale ritorno al governo del Pdl.

Anche il Wall Street Journal vede nel caso Mps e nell’eventuale ritorno di Berlusconi le due principali cause del tonfo in borsa.