Approvato dalla giunta regionale pugliese il Protocollo Itaca Puglia per la valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici, modificato per restare in linea con le nuove normative in materia e con le attuali linee guida nazionali sulla certifficazione energetica. Con questo nuovo schema si amplia il raggio d’azione dello strumento, precedentemente previsto nell’ambito del “Sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici”, che non riguarderà più soltanto le nuove costruzioni ma anche tutti quegli interventi atti al recupero del patrimonio edilizio residenziale esistente. Il nuovo protocollo prevede 34 criteri di valutazione rispetto ai 49 precedenti, inoltre verrà redatto in due differenti sezioni, la prima pertinente alla localizzazione e la seconda alla qualità della costruzione. Restano invariati alcuni punti già previsti nella versione 2009, questa sarebbe la 2011 rettificata, riguardanti l’incentivazione all’utilizzo di materiali di bioedilizia locale, tecniche di risparmio energetico passive e gestione consapevole delle risorse con particolare riferimento a quelle idriche. Leggi il testo del Protocollo approvato