Il presidente Napolitano non ha dubbi, non esiste nessuna Italia allo sbando c’è un governo che presiederà a metà marzo il consiglio europeo in continuità con la sua politica e facendo pertecipipe anche la nuova forza politica recentemente eletta dal popolo italiano.
Questo il concetto di base delle parole che il presidente Napolitano ha pocanzi detto in diretta durante la conferenza stampa a Berlino, continuando poi sul tema della paura del contagio dall’Italia, dicendo:”Non c’é rischio di un contagio perché, per contagiare, uno deve avere una malattia“.
Intanto anche il presidente tedesco Joachim Gauck fa sapere che l’Europa non è alla fine dei suoi giorni e che è facile comprendere quali possono essere le potenzialità esprimibili dall’Italia; non temiamo il rischio di un contagio.
Più avanti nella conferenza Napolitano ritorna sulle parole dette ieri da Peer Steinbruck ribadendo che ci vuole rispetto per un paese sovrano e che è necessario essere ponderati nei giudizi che si danno quando si parla del risultato elettorale di un paese amico.
Infine verso la conclusione il presidente dice di dover aspettare che si creino i gruppi parlamentari per poterli consultare, quindi non possibile nessuna accelerazione del processo in questione al fine di arrivare al più presto ad un governo stabile.