Ancora un dato negativo per l’economia italiana, arriva dall’Istat che oggi ha diffuso i numeri sulla fiducia delle imprese nel mese di febbraio 2013, in calo rispetto al mese precedente, passando infatti da 80 a 77,4, dato questo imputabile sopratutto alla poca fiducia delle imprese di servizi e commercio al dettaglio.
Per quanto riguarda nello specifico la prima categoria di aziende, i servizi, il dato è ancora più negativo, si è scesi infatti da 78,7 a 73,8, calano anche le attese sugli ordinativi (da -12 a -13) ed i giudizi da -20 a -26.
Va meglio il manifatturiero, se pur di poco, passando da 88,3 a 88,5 e da -5 a -4 sulle attese di produzione.
In line più generale l’indice della fiducia aumenta sulla grande distribuzione (da 62,5 a 63,7) ma diminuisce sui canali ordinari (da 89,6 a 87,7), ed anche in linea ancor più generale sull’economia scendono le attese per il futuro da da -41 a -49.

Leggi il report sul sito Istat con versione integrale e nota metodologica.