Si sente ormai ogni giorno parlare della crisi e dell’economia che va male, ma anche del fatto che per farla ripartire ci vuole la crescita, e quindi investimenti nelle aziende nell’innovazione così da divenire maggiormente competitivi sul mercato ed espandersi fino al punto da dover assumere altro personale, che a sua volta avrà così aumentato la propria capacità economica, quindi spenderà e ci sarà altra produzione da fare per le imprese che investono; insomma quello che si chiama un meccanismo virtuoso.
Nel nostro paese purtroppo non sta succedendo nulla di tutto questo, anzi siamo nella situazione inversa, si tratta infatti di un circolo, questa volta vizioso, e caratterizzato dalla troppa pressione fiscale che deprime i consumi e di conseguenza fa chiudere le aziende.
Come vedrete nel video sotto, estrapolato dal canale youtube di Tgla7, in Italia le aziende i debiti si li fanno, ma non per investire gli servono per pagare le tasse, e questa situazione certamente non potrà che portare in futuro un peggiormaneto dell’economia. Si tratta dell’Imu che pesa veramente tanto sulle tasche degli imprenditori che detengono capannoni; si pensi che nella città di Milano si arriva a pagare anche il 150% in più rispetto alla vecchia Ici.

bilancia_300p250_MOL