Dopo che gli ultimi dati disponibili diffusi dall’Eurostat sul mese di dicembre 2012 avevano lasciato un pò tutti perplessi visti i risultati inferiori, anche se di poco, rispetto alle aspettative sulla crescita tedesca, sembra che la contrazione registrata dovrebbe già nel primo trimestre 2013 essere assorbita come ricordava recentemente la Bundesbank. In merito alla situazione però il Governo di Berlino ammette che tale ripresa sarà influenzata dal contesto economico dell’eurozona, come del resto era prevedivibile (ndr), mentre l’indice Zew di ieri sulla fiducia degli investitori e degli operatori finanziari registra un balzo in avanti rispetto alle attese (35) toccando 48,2 punti. Per quanto riguarda un periodo di recessione della Germania, inteso come due trimestri consecutivi di contrazione del Pil, non ci dovrebbero essere problemi nel senso che previsioni non ufficiali danno già nel primo trimestre del 2013 una crescita dello 0,2%, mentre su base annua la Buba prevede per il 2013 un +0,4%, certamente meglio del contesto generale europeo che secondo la Bce nel 2013 segnerà una contrazione dello 0,3%.