Si tratta del Sustainability International Forum 2012 iniziativa pensata per promuovere uno sviluppo sostenibile, nell’ambito della quale è stato assegnato un premio a “La casa verde Co2.0” progettata dal distretto Editerra Edilana e Polo produttivo per la Bioedilizia.
Il progetto si è distinto ed ha vinto per tutta una serie di motivazioni legate ovviamente alla sostenibilità, tra le quali troviamo in primis l’utilizzo di materie prime completamente naturali come terra cruda, sabbia, argilla, lana di pecora, paglia e molto altro ancora tutto a km 0, cioè reperito dierettamente nel territorio sardo.
Due in particolare i prodotti che tra gli altri compongono la casa su detta e cioè gli intonaci e le vernici naturali, studiati anche per ridurre gli imballaggi a fronte di un maggiore rendimento prodotto superficie lavorata, e i mattoni fatti in fibra di terra cruda, composta di lana di pecora e paglia di grano e che garnatiscono elevate prestazioni di trasmittanza.