Ancora tutta sul fisco e sull’occupazione questa campagna elettorale che vede i diversi leader dei partiti farsi largo tra l’odiens a colpi di promesse; l’ultimo atto stamattina, il cavaliere a Rai WebRadio 8, un’iniziativa rivolta ai giovani che per la prima volta si recano a votare, dice:“Se ogni impresa assumesse anche un solo giovane avremmo 4 milioni nuovi posti di lavoro”; questo risultato si potrebbe ottenere con la detassazione dell’assunzione di nuovi collaboratori da parte delle aziende.

Inoltre dall’eventuale primo consiglio dei ministri uscirebbe fuori anche una nuova norma che elimina il pagamento delle imposte per le nuove imprese giovani nei primi cinque anni di attività, nonchè un fondo del tesoro per garantire l’acquisto di abitazioni e per incentivare l’avvio di nuove aziende da parte dei giovani. Ma è veramente fattibile tutto questo?

Berlusconi in seguito si corregge sui 4 milioni di posti; si trattava solo di un’auspicio.