Oggi nel consiglio direttivo della Banca Centrale Europea che si svolge ogni primo giovedì del mese il nostro super Mario lascia i tassi d’interesse invariati allo 0,75% minimo mai raggiunto dall’inizio della storia dell’euro; si ripercuote bene su Piazza Affari tale decisione, gudagna lo 0,9%.

Intanto il differenziale spread Btp Bund rimane su quota 290 punti, ora a 295 punti, con rendimenti del 4,56%, tornano le tensioni sui paesi periferici come la Spagna che colloca 4,6 miliardi di Bonos con rendimenti in rialzo dopo lo scandalo che ha coinvolto il premier Rajoy.