Cede il 3,48% il FTSE Mib a 17,260 punti, mentre resistono meglio, con cali dell’1% le altre borse europee, intanto Montepaschi investita dallo scandalo derivati perde il 9,46%, costo dell’azione 0,24 euro.

Crolla anche Saipem, costa circa 4,5 milardi di euro il tonfo per piazza affari, scende la capitalizzazione da 13,5 miliardi a poco meno di 9, perdono anche Eni -5,8%, Technip -6,6%, Petrofac -5,6% e Subsea7 -5,2%; tutte concorrenti a livello europeo di Saipem che cedono in funzione di eventuali difficoltà per il settore.

Intanto le aste del tesoro vanno bene, venduti tutti i 6,5 miliardi di Btp a 5 e 10 anni, tassi ai minimi dal 2010, il rendimento del decennale di riferimento è al 4,175, lo spread tra Btp e Bund si attesta oggi a quota 257 punti, dopo aver varcato nei giorni scorsi la soglia dei 250.