Nella regione Veneto è in discussione la bozza sul Piano Casa che potrebbe essere approvata nei prossimi giorni e che permetterà di ottenere aumenti della volumetria fino al 60% nell’ambito di interventi di sostituzione edilizia ed ampliamento volumetrico.

Nello specifico si tratta di poter aumentare la cubatura esistente dal 50% e fino al 60% in presenza di un Piano attuativo urbanistico, saranno inoltre applicati sconti a coloro che effettueranno interventi volti all’aumento dell’efficienza energetica, e viene estesa la possibilità d’intervento anche nei centri storici inizialmente esclusi dalle opere di riqualificazione.

Premialità volumetriche anche per le opere che vanno ad eliminare i tetti in amianto sia su edifici a destinazione produttiva che residenziale.

Il piano casa in Veneto è stato fin dall’inizio un vero successo, a dispetto di molte altre regioni nelle quali il numero d’interventi è stato molto ridotto, infatti gli ultimi dati disponibili e aggiornati alla fine di luglio 2011 parlavano già di quasi 50 mila richieste d’ampliamento, dato questo oggi evidentemente aumentato.

Il termine ultimo per presentare istanza è fissato al 30 novembre del 2013 come prescrive la legge regionale 13/2011.