Da una recente inchiesta effettuata da Altroconsumo, nota Associazione di consumatori, emerge che gli istituti di credito, nonostante le nuove norme lo vietino, in molti casi chiedono, ai fini dell’ottenimento del mutuo, sia la stipula di una polizza assicutrativa di cui essi stessi sono beneficiari, sia l’apertura del conto corrente per il transito della rata.

Ebbene tutto questo è scorretto, infatti la legge in merito parla chiaro, non si può annettere la mutuo una polizza assicurativa che prevede la banca erogante come beneficiario, e non è obbligatoria l’apertura del conto corrente in nessun caso.

L’inchiesta è stata svolta su 166 filiali in 11 diverse città italiane, (Napoli, Bergamo, Genova, Milano, Bari, Roma, Firenze, Brescia, Verona, Bologna e Torino), ed a messo in luce come nel 59% dei casi è richiesta una polizza incendio, e nel 23% una sulla vita (si tratta sempre di situazioni in cui le stesse banche sono beneficiarie), mentre per i conti correnti ben il 79% del campione preso in esame non rispetta le norme.

Leggi maggiori info su Altroconsumo

bilancia_300p250_MOL