Quando si tratta di acquistare una casa ed in particolar modo se si deve stipulare anche il relativo mutuo, possono essere molti i dubbi che affollano la mente dell’acquirente, ed anche le sorprese che si possono celare dietro una facciata di apparente correttezza.

Per questo è sempre auspicabile rivolgersi, in sede di contrattazione dell’immobile, al notaio quanto prima, così da chiarire ogni punto oscuro ed avere la certezza che il bene che si vuole acquistare sia a posto sotto il profilo ipotecario ed urbanistico edilizio.

Nell’ambito di queste situazione nel territorio bergamasco sono diverse le iniziative a tutela del consumatore intraprese dal Consiglio notarile, come quella denominata “Chiedilo al Notaio” che fin dal 2007 offre al cittadino la possibilità di ottenere una consulenza, quanto mai importante, in merito ad argomenti come la donazione la successione la fiscalità immobiliare, ed il mutuo appunto.

Proprio su questo ultimo aspetto vogliamo soffermarci riportando le parole del presidente del Consiglio Notarile di Bergamo, Luigi Fausti, che ha commentato i dati relativi al livello d’informazione dei cittadini sul tema dei mutui e dei finanziamenti in genere, contenuti in un rapporto di Adiconsum denominato “Mutui e Credito al consumo: cosa sanno e cosa dovrebbero sapere i consumatori”.

Il punto, come ha anche riconosciuto il presidente, risiede nella complessità dei contratti relativi ai finanziamenti, che come tali richiedono la necessità di essere spiegati, come accade quando una stipula del genere è presidiata dall’attività del pubblico ufficiale.

Per chi volesse beneficiare dell’iniziativa di cui sopra è possbile prenotare un colloquio gratuito, che si svolgerà in via Vittorio Emanuele 44 Bergamo, prenotando l’appuntamento con apposito modulo, oppure telefonando, dal lunedi al venerdi ore 9-12, al numero 035224065.

bilancia_300p250_MOL