L’ultima rilevazione dell‘indice NAHB che da la fotografia negli States sulla fiducia nel settore immobiliare da lo stesso indice stabile nel primo mese del 2013, dopo otto consecutivi rialzi dei periodi scorsi.

Questo indicatore rappresenta le aspettative degli operatori, in questo caso dei costruttori, sulle vendite future in un lasso di tempo di sei mesi; oggi è a quota 47 contro la previsione di 48 punti, mentre guardando alle singole voci che compongono tale indice quella sulle vendite nel prossimo semestre si attesta a 49 punti, mentre quello relativo ai possibili acquirenti è a quota 37.

Intanto c’è che vede nell’immobiliare una risorsa che nel 2013 potrà concorrere al miglioramento della condizione economica del paese, secondo Goldman Sachs entro la fine del 2013 saranno pronte circa un milione di nuove abitazioni, a fronte di una previsione dei prezzi che dovrebbero salire, nel corso dell’anno, del 3-3,5%.

bilancia_300p250_MOL