Ancora una chiara fotografia di come la crisi stia mordendo il sistema Italia, gli ultimi dati Istat riferiti al mese di novembre e pertinenti le vendite al dettaglio parlano di un’ulteriore ribasso, il quinto, dello 0,4% rispetto al mese precedente, e del 3,1% su base annua; scendono anche i consumi nel settore alimentare -2%.

Su base annua i ribassi più consistenti si sono registrati sui settori dei strumenti musicali -7,6%, ottica e foto -5,7%, mobili -4,5%, pellicceria -4,7% ed elettrodomestici -4,5%.

Male le vendite sia nel piccolo negozio -3,9% ma soffre anche la grande distribuzione -2,1%; il dato peggiore sembra essere quello riguardante il comparto alimentare sopratutto se si considera che è comprensivo dell’inflazione, che come ricorda il Codacons è in discesa dal 2007.

Si parla addirittura di livelli di consumo nell’alimentare tornati ai tempi del dopoguerra, tengono un pò meglio i discount segno evidente di come il popolo pur di mangiare si orinti verso prodotti non marcati, che ovviamente costano meno.