Dell’ultima ora la notizia che secondo l’Istat il deficit è al 3,7% del Pil, un risultato migliore grazie al gettito Imu, circa 23 milairdi di euro, che ha salassato gli italiani i quali in questo 2013 dovranno fare i conti con altre tasse.

Infatti ci sarà ancora da pagare la Tares, nuova tassa sui rifiuti e servizi, l’Ivie per chi è proprietario di immobili all’estero, praticamente un’altra Imu, la Tobin Tax sulle operazioni finanziarie che si ripercuoterà anche sul costo dei mutui che già sono piuttosto onerosi, ed infine ciliegina sulla torta l’aumento dell’Iva al 22% già previsto per luglio 2013.