Per ovviare a qualsivoglia malinteso tra contribuenti e fisco nell’ambito delle agevolazioni possibili per l’installazioni di impianti che producano energia elettrica dal sole, come il fotovoltaico, l’Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito la situazione.

In poche parole non si potrà fruire degli incentivi del Quinto Conto Energia, peraltro quasi esauriti, nel caso in cui si sia già fruito delle detrazioni Irpef sugli interventi di ristrutturazione edilizia; quindi o uno o l’altro.

Per quanto riguarda quest’ultima, la detrazione, può essere o del 36% o del 50% in funzione del momento in cui si sono effettuati i pagamenti (criterio di cassa); infatti come prevede il DL 83/2012 per tutti coloro che avranno pagato gli importi tra il 26 giugno 2012 e il 30 giugno 2013 sarà prevista una detrazione del 50% su un massimo tetto di spesa di 96 mila euro, mentre altre o prima di tali date il regime è quello normale, 36% della massima spesa ammissibile pari a 48 mila euro.

Infine se ci si ritrova ad aver effettuato i pagamenti a cavallo dei periodi su detti, la migliore cosa da fare e recarsi alle Entrate e chiedere chiarimenti per non sbagliare.