Varata la strategia energetica per il periodo dal 2013 a 2020 nella provincia di Trento focalizzata sulla produzione di energia da fonti rinnovabili, sul recupero degli edifici e su una maggiore efficienza energetica nelle nuove costruzioni.

Nello sepcifico ci saranno incentivi alla riqualificazione e relativi fondi da risorse pubbliche e private, controlli più serrati sulla certificazione energetica degli edifici, snellimenti burocratici per l’installazioni di nuovi impianti di produzione energia da rinnovabili, incentivi al teleriscaldamento a biomassa eccetera.

L’obbiettivo principale a cui vuole concorrere questo nuovo piano, adottato per il momento solo in via preliminare riguarda sopratutto la riduzione delle emissioni di gas serra quali la co2, che dovranno subire ribassi del 30% entro il 2030 e del 50% entro il 2050, al di sopra cioè di quanto richiesto anche in sede europea.

Tale nuovo Piano è ora in sede di consultazione pubblica, maggiori informazioni sul sito della provincia.