Stamane presentato rapporto Eurispes “Italia 2013”, dal quale arriva ancora un’ulteriore conferma di come le famiglie italiane stiano vivendo, in molti casi, situazioni di diffcoltà che le portano ad intaccare i propri risparmi o a ricorrere a prestiti; 1000 pagine scaturite da interviste fatte a 1500 cittadini dal 21 dicembre 2012 al 4 gennaio 2013.

Dunque tre italiani su cinque dichiarano di dover attecchire ai soldi risparmiati per arrivivare alla fine del mese, mentre quasi il 38% ha richiesto un prestito negli ultimi tre anni, e di questi circa il 60% lo hanno fatto per saldare altri debiti precedentemente contratti.

Le categorie che soffrono di più sono gli intestatari di partita iva, che rappresentano il 44,2% dei soggetti che hanno bisogno di aiuti finanziari, mentre la stessa percentuale si riduce al 35,7% se si tratta di lavoratori a tempo indeterminato.

Infine l’80% del campione è convinto che negli ultimi dodici mesi la situazione economica sia peggiorata e che una minore pressione fiscale possa dare un grosso incentivo ai consumi e quindi alla ripresa economica.

Maggiori informazioni su Eurispes.eu