Con la nuova riforma del condominio che dopo 70 anni va a modificare la relativa normativa, e che sarà in vigore dal prossimo 18 giugno del 2013, arriveranno tempi duri per tutti i condòmini sopratutto per quanto concerne le sanzioni applicabili per evntuali violazioni del regolamento condominiale.

Infatti se con le vecchie leggi tali sanzioni erano di una misura nemmeno degna di nota e che ovviamente lasciava spazio ad innumerevoli comportamenti scorretti, con la riforma tutto cambia e ci si dovra pensare bene a come ci si muove nel condominio.

Si perchè la normativa prevede multe salate da un minimo di 200 euro fino ad un massimo di 800 nel caso in cui ci siano molteplici violazione da parte dello stesso condòmino.

Tra le altre principali novità di detta riforma troviamo tra quelle di maggiore interesse comune, la non possibilità di vietare la detenzione di animali domestici, e la riduzione del quorum necessario per attuare decisioni quali per esempio l’installazione di una video sorveglianza per la quale sarà sufficiente una maggiornaza assembleare a patto che i presenti rappresentino almeno la metà dei millesimi totali.

bilancia_300p250_MOL