Il Cavaliere torna a ribadire la sua intenzione di eliminare l’Imu e di svolgere il compito di Ministro dello Sviluppo Economico, come si evince da una telefonata ricevuta dallo stesso questa mattina da parte di Maurizio Belpietro.

La casa per noi è sacra, continua Berlusconi, elimineremo l’Imu proprio come abbiamo fatto a suo tempo con l’Ici; sembrerebbe già pronto un disegno di legge atto allo scopo che prevede di sostituire il gettito Imu ai comuni con un fondo di 4 miliardi costituito presso il Ministero del Tesoro.

Intanto l’altro lato della medaglia vede il PD, nella persona del segretario Bersani, pensare all’eliminazione della tassa più odiata dagli italiani fino ad un determinato tetto di spesa, per esempio 500 euro, sostituendo il gettito mancante con una sorta di patrimoniale sui grandi proprietari immobiliari come recentemente detto in un recente intervento del segretario alla trasmissione Porta a Porta.

Anche le altre forze poltiche prendono in considerazione l’eliminazione o la modifica dell’imposta, da Grillo passando per Vendola fino alla nuovo gruppo fratelli d’Italia che ha anche propostao di togliere le tasse sulle eredità immobiliari.

Insomma ormai l’hanno capito anche i muri la campagna elettorale di queste politiche è tutta sulla fiscalità immobiliare.